Personaggi

 

Massimo Stanzione

  stanzione  

Attendere il caricamento della miniatura - Cliccare su di essa per vedere la foto.

Massimo Stanzione è nato nel 1585 a Frattamaggiore (Na), ma sul suo luogo di nascita è ancora in atto una disputa. Molti, infatti, sostengono che l'artista campano sarebbe nato a Orta di Atella in provincia di Caserta.

(n.d.r.)
Nell'ultima edizione della Storia di Frattamaggiore, il Preside Prof. Sosio Capasso, a pag. 288, nell'aggiornamento intitolato " FRATTAMAGGIORE : Storia,Chiesa e Monumenti, Uomini Illustri, Documenti 2ª Edizione del 1992 , spiega senza ombra di dubbio che è nato a Frattamaggiore. Esso è nato a Via Atellana nel Palazzo Jadicicco ex Niglio ed ex Stanzione. Si sa che gli Jadicicco sono originari dellla provincia di Caserta. Un loro avo venendo a Frattamaggiore comprò il fabbricato di via Atellana dai Niglio che a loro volta lo avevano acquistato dagli Stanzione.
E' vero che anche l'autorevole Treccani riporta che è nato ad Orta di Atella, ma è stata una errata ed infondata notizia.


Al di là di ciò, Stanzione è da considerare uno dei più importanti artisti del cosìdetto Seicento Napoletano, soprattutto nel periodo 1630-1640. Tra il 1617 e il 1618 Massimo soggiorna a Roma, dove lavora in Santa Maria della Scala e in San Lorenzo in Lucina. In questa città ha modo di conoscere le opere di Caravaggio ed entra in contatto col circolo dei caravaggisti dai quali, entro certi limiti, viene influenzato. Stabilitosi a Napoli dal 1630, esegue per la Certosa di San Martino gli affreschi della Cappella di San Bruno (1631-1637) e la grande tele della Pietà (1638).
Tra il 1635 e il 1637 collabora con Artemisia Gentileschi ai dipinti del Duomo di Pozzuoli e tra il 1641 e il 1646 dipinge il Miracolo dell'ossessa per la Cappella del Tesoro di San Gennaro nel Duomo di Napoli. Altri artisti che influenzarono in un certo senso l'opera dello Stanzione sono anche Jusepe de Ribera, Annibale Carracci e Guido Reni. Dello Stanzione sono pure le Storie del Battista (1634) conservate al Museo del Prado di Madrid. Altre opere dell'Artista sono esposte a Dresda, Firenze, Francoforte, Kansas City, Londra, Manchester, New York e Sarosota Fla, ma -come già detto in precedenza- il grosso della sua produzione è nelle Chiese e Musei di Napoli. In questa stessa città Massimo Stanzione morì nel 1656.
Sotto sono riportate le opere più significative di M. Stanzione.


Attendere il caricamento delle miniature - Cliccare su di esse per vedere le foto.

assunzione di maria cleopatra santa maria maddalena in penitenza il martirio di san lorenzo decapitazione san giovanni battista
         
lot e le sue figlie portando il corpo di maria lo deposero in un sepolcro nuovo il sogno di san giuseppe strage degli innocenti susanna e i vecchi

Torna indietro