Dicette 'o ciuccio:
Si arriv 'ascì 'a miez ''a sti bbotte,
nun esco d' 'a casa manco 'e notte!
 
Disse l'asino: Se riesco a venir fuori da questi fossi, non uscirò mai più di casa!
Come un asino che, avventurandosi sconsideratamente con un pesante carico per una strada impervia, fa fatica a incedere e a districarsi dal sentiero sconnesso, infossato e pieno di sassi, e coi suoi ragli par che dica che se riuscirà a liberarsi da quegli impedimenti non ci cascherà mai più, così esclama e giura a sé stesso l'individuo che incoscientemente, testardamente e negligentemente si è impegolato in affari sballati, che gli hanno procurato non pochi danni e non poche difficoltà economiche, morali e fisiche.
Il proverbio è per quelli che ragionano con il cosiddetto « senno di poi». Cioè quando una cosa è già avvenuta tutti giurano di rinsavire, di mettere giudizio, la testa a partito, di discernere il bene dal male ecc.
 
 
 
 
  clicca sulla foto per esprimere il tuo gradimento