Dicette 'o prèvete:
Si vuò 'a grazia 'e Ddio, 
nun ghì' 'e pressa!
Disse il prete: Se vuoi la grazia divina,                                                                                                      
non andare di fretta!
La grazia beatificante di Dio, il regno del Paradiso dopo morti, il benessere e la salute in terra, si acquistano e si ottengono soltanto con la pazienza, con la bontà, con l'umiltà, con la castigatezza dei costumi, un poco alla volta, senza fretta. Nell'ora del bisogno, o delle malattie lente a guarire, è inutile bestemmiare e imprecare se il Signore ritarda ad aiutarci o a lenire i nostri malanni. La grazia divina verrà se si ha fiducia e pazienza. Oltretutto la fretta è cattiva consigliera e come tale potrebbe indurre in peccato. Ma anche nella vita sociale (per un posto di lavoro, per ottenere una casa, un riconoscimento ecc.) occorre avere fiducia e pazienza, se, per ottenerli, è necessario che si verifichino determinate circostanze favorevoli.
 
  clicca sulla foto per esprimere il tuo gradimento