Proverbi 
a cura di Antonio De Cristofaro
 
 
 
Proverbi
Barzellette
FILOSOFO PENSATORE NAPOLETANO

Proverbi Maggio 2000

PROVERBIO n. 9

A cavallo rialàto nun se guarda 'mmòcca
Qualsiasi regalo, anche se modesto, ha sempre un intrinseco valore e quindi deve essere sempre bene accetto ed apprezzato.


 


PROVERBIO n. 10

Accìde cchiù 'a lengua ca 'a spata.
Sono più terribili le maledicenze che le armi.


PROVERBIO n. 11

A chiàgnere 'nu muorto so' làcreme pèrze
Chi è morto è morto e le lagrime sono ormai inutili



PROVERBIO n.12

'A chi nun tene figlie nun ghì né pe' denare né pe' cunziglie
Perché chi non ha figli non è in grado di conoscere o capire i problemi e le necessità altrui.




PROVERBIO n. 13

A chi pazzèa cu' 'o ciuccio nun le mancano càuce
Chi bazzica in un brutto ambiente deve sopportare le conseguenze


PROVERBIO n. 14

A chi troppo s'acàla 'o culo se vede.
Chi si umilia in maniera eccessiva fa chiaramente comprendere agli altri la sua mancanza di carattere e, quindi, la sua nullità.
 
 



PROVERBIO n. 15
 

'A cicala canta, canta e po' schiàtta
I tipi superficiali se la spassano continuamente e poi fanno una brutta fine.
 



PROVERBIO n. 16

'A collera è fatta a cuòppo e chi s''a piglia se schiatta 'ncuòrpo.
Irritarsi finisce a tutto danno di colui che si arrabbia

la pagina principale

 
 
Sito realizzato e gestito da TuttoFrattamaggiore.it
Visualizzazione minima consigliata: 800 x 600 a 16 Bit (65.536 colori).